SCHEDA VIETNAM

Paese dell’Asia sud-orientale dalla forma di drago Superficie: 331.689 km2, un po’ più grande dell’Italia (301.318 km2)
Abitanti: circa 86 milioni, con una densità di 253 ab/km2
Capitale: Hanoi
Moneta: il dông (1 euro = 24.000 dôngs)


IL GOVERNO

Il Vietnam è una repubblica socialista dal 1975, cioè dalla fine della guerra. Dal giugno 2011 il Presidente è Truong Tan Sang, il Primo ministro è Nguyen Tan Dung. Il regime è a partito unico, comunista, con assenza di libertà civili e religiose.


L'ECONOMIA E VITA SOCIALE


Negli ultimi vent'anni, da Paese povero, il Vietnam ha velocemente spinto se stesso verso uno  sviluppo economico che ha comunque subito una crisi nel 2014.  

Il dinamismo del Paese sul piano economico crea all’interno un grande divario tra i pochi che possono accedere ad impieghi lautamente pagati e una larga maggioranza di persone costrette a vivere di piccoli commerci, vessati da controlli e tasse o di un’agricoltura priva di meccanizzazione. Il reddito medio pro-capite si stima intorno a 1.000 dollari annui.

C’è poi il fenomeno della migrazione interna, che spinge migliaia, forse milioni di persone ad abbandonare la campagna per la città, alla ricerca di un lavoro più facile e remunerativo. Questo fenomeno causa la disgregazione delle famiglie, mentre prostituzione e droga assumono dimensioni sempre maggiori.
I servizi di prima necessità, gratuiti fino al 1986, ora costituiscono una voce importante del bilancio familiare vietnamita.


L'AMBIENTE

Negli ultimi anni, la Nazione è stata riconosciuta per la sua reputazione di esportatore agricolo o come polo attrattivo per gli investimenti stranieri. Tuttavia, mai come nell'ultimo periodo, l'inquinamento ambientale è continuamente peggiorato. La biodiversità ecologica del Vietnam è stata minacciata seriamente e l'inquinamento atmosferico, delle risorse idriche e del suolo, sono divenute un comune fenomeno. La spiegazione arriva dall'intensa attività industriale, sempre alla ricerca di nuove risorse naturali.