Progetti speciali

Fondo Lidia

Il novembre del 1994 ci portava via Lidia.

Dopo una lunga malattia, che aveva lasciato alcune tracce sul suo corpo, ma che aveva trovato una tenace resistenza sul suo spirito, ci siamo ritrovati tutti un po' più soli.
Gino (suo marito) ha voluto dare un segno di continuità a quello che era stato l'impegno della sua compagna di vita all'interno del nostro gruppo.
In questo fondo a lei dedicato sono così raccolti tutti quei contributi che ci vengono donati senza una specifica destinazione.

Noi cerchiamo di utilizzarli per quelle iniziative, in Italia e all'estero, che meritano attenzione e che avrebbero attirato l'attenzione di Lidia, veramente "senza confini" nella generosità e nel sorriso.

Cassetta verde

Un tempo aveva il nome di "cassetta verde" il deposito cosiddetto "stipendi di solidarietà", ed era proprio una cassetta di scarpe foderata del colore simbolico del bisogno (il verde).
Abbiamo chiamato così un fondo aperto per sostenere le emergenze che si stanno prepotentemente affacciando sul nostro territorio.
Non ci sarà più la cassetta in senso materiale, ma nella sua istanza reale sì.


Tra le tante persone che ci sostengono ci fa piacere ricordare gli amici del The Bridge institute.